‘Mio fratello rincorre i dinosauri’ stasera in prima visione tv su Rai 1
27 Ottobre 2021
Arcigay Napoli dopo lo stop al Ddl Zan: “Una sconfitta per la sinistra, siamo sconcertati”
27 Ottobre 2021

Migranti, Metz (Mare Jonio): “Il Parlamento finanzia i clan libici”

NAPOLI – “In questo momento a Tripoli abbiamo più di 4mila persone davanti alla sede dell’Unhcr, uomini, donne, bambini e bambine che rivendicano il diritto all’evacuazione, alla mobilità. Non possiamo far finta di niente, dobbiamo fare in modo da agire, supportare, solidarizzare”. È l’appello lanciato alla Dire da Alessandro Metz, armatore della nave Mare Jonio, gestita dalla Ong Mediterranea Saving Humans, che oggi presenta a Napoli il suo equipaggio di terra.

“La politica italiana – osserva – sta scegliendo di sostenere i torturatori e abbandonare le persone in mare. Noi siamo con chi salva le persone in mare, stiamo con chi oggi è davanti alla sede dell’Unhcr, a Tripoli. Noi risponderemo ai processi dicendo che siamo colpevoli di aver salvato vite umane, qualcun altro si assuma la responsabilità di aver finanziato gli stupratori. Possiamo far finta di niente mentre il parlamento finanzia i clan libici, gli stupratori, chi violenta con dieci milioni di euro?”. Per Metz il Paese vive una fase “involutiva. Siamo in una situazione in cui il governo agisce in maniera più sotterranea e meno gridata del governo Conte I: se Matteo Salvini ministro dell’Interno parlava di porti chiusi, oggi abbiamo chi invece non fa partire le navi. L’attuale governo si sta muovendo per rallentare, fermare e bloccare le navi della società civile”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo Migranti, Metz (Mare Jonio): “Il Parlamento finanzia i clan libici” proviene da Ragionieri e previdenza.

continua a leggere sul sito di riferimento