Le prime pagine dei quotidiani di Martedì 24 Gennaio 2023
24 Gennaio 2023
Botte e violenze sessuali su pazienti psichiatrici. Indagate 30 persone a Foggia
24 Gennaio 2023

Metro A interrotta, pendolari infuriati. Caos sui bus sostituitivi

ROMA – Non è stato un buon inizio di giornata per i pendolari della metro di Roma. A fermarsi, questa mattina, è stata la metro A che collega Battistini ad Anagnina passando per Termini. Le fermate fuori uso sono sei e comprendono quelle del centro di Roma, particolarmente affollate alle prime ore del mattino, tra cui Flaminio, Barberini e Spagna.

In un comunicato e nei canali social ufficiali l’Atac ha comunicato il disservizio: “I tecnici ATAC stanno lavorando da stamattina alle 6 per risolvere un problema lungo la linea che ha determinato la parziale sospensione del servizio della Metro A, nel tratto fra Termini e Ottaviano. L’intervento tecnico è complicato dalla posizione nella quale si è verificata l’anomalia alla linea aerea che ha fatto intervenire le protezioni elettriche. Sarà cura di ATAC comunicare le previsioni di ripristino una volta accertata l’entità del danno elettrico. E’ stato attivato un servizio sostitutivo di superficie con oltre 70 autobus per contenere al massimo il disagio ai clienti”.

Nell’ultimo aggiornamento Atac comunica: “Per consentire proseguimento dei lavori di ripristino della circolazione stiamo interrompendo anche la tratta Ottaviano-Battistini. Interruzione: Termini-Battistini. Regolare: Termini-Anagnina”.

Non sono mancate le accuse dei pendolari, infuriati: ‘I passeggeri sono stati fatti scendere sotto la galleria’, accusa un utente. ‘Avete mezzo rotto il ca**o io devo andare in ospedale a lavorare, chiudiamo i reparti ogni volta che vi decidete a fare lavori la mattina?’, si sfoga un altro utente. Numerosi i messaggi di pendolari che non sono riusciti a prendere o a trovare le navette sostitutive: ‘Ma dove ferma l auto us sostitutivo?? Non c’è nessuno del personale atac che dia una che sia una indicazione!!!’.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo https://www.dire.it

continua a leggere sul sito di riferimento