Fisco, De Lise: “Oltre 6500 commercialisti al primo ‘Labirinto Live’ dell’Unione giovani”
13 Gennaio 2023
Aumenti della benzina, Mattarella firma il decreto carburanti
14 Gennaio 2023

Maltempo, da domani temperature in picchiata e arriva la neve

ROMA – Addio anticiclone africano, arriva l’inverno. Nelle prossime ore l’Italia sarà interessata da una vasta circolazione depressionaria che causerà temporali e un brusco calo delle temperature. Da domani arriva anche la neve, che interesserà prima il nord Italia, per estendersi da lunedì anche all’Appennino settentrionale e centrale.

“Una debole perturbazione (la n. 4 del mese) sospinta da correnti nord-occidentali, è scivolata verso le regioni meridionali dove determina qualche pioggia prima di allontanarsi a fine giornata. Alle sue spalle si allargano temporanee schiarite seguite al Nord da velature via via più dense, appartenenti all’avanguardia di un’altra perturbazione (n.5) la cui parte attiva si affaccerà nella seconda parte di domani, specie verso sera nella fascia tra Levante ligure, Toscana, Emilia e Nord-Est”. Lo affermano i meteorologi di Meteo Expert in una nota.

“Nella giornata di lunedì- si legge ancora- avremo un coinvolgimento anche di parte del Centro-Sud e di fatto si aprirà per l’Italia una settimana decisamente più movimentata. L’intera Europa infatti diverrà sede di una vasta circolazione depressionaria con altri sistemi perturbati in discesa verso il Mediterraneo e l’Italia associati tra l’altro a masse d’aria progressivamente più fredde, di origine artico-marittima. Possiamo attenderci quindi un sensibile e progressivo raffreddamento a iniziare dal Nord verso un clima decisamente più invernale ed episodi di neve non più relegati solo a quote alte“.

PREVISIONI PER LE PROSSIME ORE

“Sulle regioni del medio Adriatico,- aggiunge Meteo Expert- al Sud e sulla Sicilia settentrionale nuvolosità variabile e tempo localmente instabile con alcune precipitazioni, anche moderate o sotto forma di brevi rovesci, possibili al mattino su coste molisane, Gargano e Calabria tirrenica, nel pomeriggio in Puglia lungo l’Adriatico e su Calabria e Messinese. Dal pomeriggio tendenza a schiarite a partire da Marche, Abruzzo e Campania; in serata generale esaurimento dei fenomeni e attenuazione della nuvolosità. Nel resto del Paese cielo da poco nuvoloso a parzialmente nuvoloso o velato, ma con tendenza a un addensamento della nuvolosità verso sera al Nord e sulla Toscana. In queste prime ore del mattino locali nebbie lungo il Po e nelle valli della Toscana. Temperature massime senza grosse variazioni, ancora per lo più sopra le medie stagionali. Venti fino a moderati di Maestrale al Sud, sulle Isole maggiori e sul medio Adriatico; generalmente deboli altrove. Mari: mossi o molto mossi il mare di Sardegna e i Canali delle Isole; mossi il Tirreno meridionale, l’Adriatico centrale e il Ligure meridionale; calmi o poco mossi gli altri”.

 PREVISIONI PER DOMANI, DOMENICA 15 GENNAIO

“Schiarite anche ampie in Puglia, in Basilicata, Calabria e Sicilia,– si legge ancora- specie nei settori ionici, ma con tendenza a un aumento della nuvolosità alla sera. Qualche iniziale schiarita anche sul medio Adriatico, molte nubi nel resto del Paese con isolate e deboli piogge su Levante ligure, alta Toscana, Emilia occidentale, Venezia Giulia, Lazio e nord-ovest della Sardegna; deboli nevicate isolate oltre 1000-1400 metri sulle Alpi centro-occidentali. Alla sera peggiora con piogge più diffuse e localmente moderate su Lombardia orientale, levante ligure, Toscana centro-settentrionale e regioni di Nord-Est; piogge più deboli e isolate possibili anche su Toscana meridionale, alto Lazio, Campania, Calabria nord-occidentale e interno della Sardegna; nevicate oltre i 900-1200 metri sulle Alpi orientali. Al primo mattino possibile presenza di nebbie sulla val padana orientale. Temperature minime per lo più in rialzo al Nord, in Toscana e nel Lazio. Massime in lieve calo al Nord, in rialzo sul medio-basso Adriatico. Venti fino a moderati o tesi da ovest o sud-ovest sui mari di ponente e da sud o sud-est sul settore orientale dell’Adriatico; venti generalmente deboli altrove. Mari: mossi o molto mossi il Mar Ligure, l’alto Tirreno, il Mare di Corsica e il Mare di Sardegna; poco mossi o localmente mossi gli altri; alla sera tendenza a un aumento del moto ondoso anche sul nel Tirreno e nel Canale di Sardegna”.

PREVISIONI PER LUNEDÌ 16 GENNAIO

“Giornata con molte nuvole sull’Italia; schiarite temporaneamente ampie nel pomeriggio sul medio Adriatico. Al mattino piogge o rovesci sparsi su Campania, ovest della Lucania, Cosentino e ovest della Sicilia; qualche fenomeno isolato in esaurimento all’estremo Nord-Est con neve fino ai 500-600 m, nel Lazio, a ridosso dell’Appennino centrale (neve a 1300-1500 m) e nelle zone interne della Sardegna. Nel pomeriggio ancora instabile tra Calabria tirrenica e il centro-ovest della Sicilia, piogge sparse e rovesci anche tra Levante ligure, Appennino emiliano e nord-ovest della Toscana con neve fino ai 900-1000 m; qualche pioggia possibile anche su pianura emiliana, Veneto, nel nord della Sardegna, bassa Campania e Puglia centrale; deboli nevicate isolate a bassa quota sulle aree alpine centro-occidentali. In serata peggiora diffusamente nel Nord-Est e lungo tutto il versante tirrenico. Temperature minime in aumento nel Nord-Est e in modo più sensibile in tutto il Centro-Sud peninsulare. Temperature massime per lo più in lieve calo al Centro-Nord e in Sardegna; stazionarie o in lieve aumento al Sud e Sicilia; in Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia valori fino a 17-18 gradi. Venti da tesi a forti da ovest o sudovest sui mari di ponente, in Liguria, lungo il Tirreno, sulle Isole maggiori e al Sud. Molto mossi o localmente agitati tutti i mari di ponente, il Canale di Sicilia, lo Ionio e l’Adriatico meridionale. Venti più deboli e mari solo un po’ mossi nell’Adriatico centro-settentrionale”, concludono da Meteo-Expert. 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo https://www.dire.it continua a leggere sul sito di riferimento