Partita del Cuore, Aurora Leone dei The Jackal: “Cacciata perché donna”
25 Maggio 2021
Vaccino, Magi (Omceo): “Nel Lazio rischiamo di non avere dosi sufficienti per seguire le prenotazioni”
25 Maggio 2021

Mali, arrestati il presidente e il primo ministro. L’Ue: “Vengano rilasciati subito”

ROMA – Il presidente di transizione del Mali, Bah N’Daw, e il suo primo ministro, Moctar Ouane, nella serata di ieri sono stati condotti da un gruppo di uomini armati dell’esercito nella base militare di Kati, alle porte di Bamako: lo riferiscono fonti di stampa concordanti, secondo le quali i due sarebbero stati “arrestati”. Nella base, situata a circa 15 chilometri dalla capitale, era partito il golpe con il quale era stato deposto ad agosto l’allora presidente Ibrahim Boubacar Keita. In Mali è da giorni in corso uno sciopero generale al quale hanno aderito diverse categorie professionali. Per oggi era atteso un rimpasto nell’esecutivo, annunciato dall’emittente nazionale Ortm.

LEGGI ANCHE: Mali, il reporter de Georgio: “Nel Sahel siamo cronisti a rischio”

L’UE CONDANNA E MINACCIA SANZIONI

Il Consiglio europeo si è associazione a una dichiarazione della Comunità economica degli Stati dell’Africa occidentale (Ecowas/Cedeao) e dell’Unione africana e ha “condannato con forza il sequestro del presidente della transizione del Mali e del primo ministro”, chiedendone un immediato rilascio. L’Unione europea si è detta pronta ad esaminare “misure mirate contro i leader politici e militari che ostacolano la transizione maliana”.
]]

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo Mali, arrestati il presidente e il primo ministro. L’Ue: “Vengano rilasciati subito” proviene da Ragionieri e previdenza.

continua a leggere sul sito di riferimento