Tg Politico Parlamentare, edizione del 9 settembre 2021
9 Settembre 2021
Covid, Gimbe: “I nuovi casi settimanali diminuiscono, è la prima volta da giugno”
9 Settembre 2021

La Fiera di Bologna ricomincia da tre con Sana, OnBeauty e Cosmofarma

BOLOGNA – Le code agli ingressi ci sono, come ai ‘vecchi tempi’, anche se si formano per il controllo del green pass, necessario per entrare. Un via vai continuo di persone fuori e dentro i padiglioni che fa quasi dimenticare, se non fosse per le mascherine e le colonnine per la distribuzione del gel disinfettante a ogni angolo, i due anni forse più difficili per il settore fieristico in Italia. La Fiera di Bologna torna con gli eventi in presenza e si fa tre con l’inaugurazione di Sana, OnBeauty e Cosmofarma: il biologico, la bellezza e il benessere in farmacia per ripartire oggi con il piede giusto.

“Siamo tutti emozionati, perchè abbiamo trascorso un periodo lunghissimo, buio, in cui abbiamo cercato di tenere aperti questi spazi con altre iniziative. Ma noi vogliamo fare le fiere. Gli espositori e gli operatori sono ansiosi di ricominciare”, testimonia il presidente della Fiera di Bologna, Gianpiero Calzolari, a margine dell’apertura della triplice kermesse che da oggi e per tutto il fine settimana (solo OnBeauty by Cosmoprof chiude lunedì) con 1.150 aziende occuperà una bella fetta del quartiere, compreso il nuovissimo padiglione 37, costruito durante questo anno e mezzo di quasi totale azzeramento dell’attività espositiva. “La dimensione delle manifestazioni sarà ancora nazionale ed europea: questo lo sappiamo, ma cerchiamo di fare la nostra parte di fianco ai sistemi produttivi. Le fiere a questo servono, a sostenere i distretti che stanno per mettere in campo un recupero forse anche al di sora delle aspettative”, evidenzia Calzolari. Un ritorno all’insegna della sicurezza: “Il livello è massimo con green pass, spazi ampi, mascherine, i sanificatori. Il messaggio è chiaro: la fiera è un ambiente sicuro e protetto”, assicura il numero uno dell’expo di via Michelino.

“L’avanzamento della campagna vaccinale consente all’Italia di ripartite”, evidenzia il presidente dell’Agenzia Ice, Carlo Ferro. “In questi giorni abbiamo inaugurato Cibus a Parma, Macfrut a Rimini, oggi siamo a Bologna con Sana, OnBeauty e Cosmofarma. Diciamo che l’Emilia-Romagna in questo momento è la capitale delle fiere internazionali. È un bene perché c’era bisogno di ripartire e di riaprire in sicurezza. Se riapriamo è grazie alla campagna vaccinale che è molto estesa. Senza vaccini non saremmo qui”, sostiene il presidente della Regione, Stefano Bonaccini. “È un segnale di grande fiducia. Le fiere sono tra i settori più colpiti, hanno rischiato il default, ma oggi si riparte. Tra poche settimane qui avremo il Cersaie, la più grande fiera della ceramica del mondo, speriamo di non dover mai più chiudere nulla. Le previsioni economiche sono molto positive, ma per ottenere i risultati serve stabilità di governo e una lotta alla pandemia. Per il resto non ci manca niente”, conclude il governatore.

A Sana, giunta alla 33esima edizione, sono presenti 600 brand e 500 novità di prodotto. Con il salone del biologico (che quest’anno presenta la novità di Sanatech e conferma la collaborazione con la piattaforma Alibaba), torna anche la bellezza firmata Cosmoprof, che, su richiesta degli operatori del settore della cosmetica, propone un anticipo sull’evento in programma per la prossima primavera con OnBaeauty. Un’offerta espositiva che si completa con Cosmofarma Reazione, la manifestazione leader del settore dell’health care, del beauty care e di tutti i servizi legati al mondo della farmacia. “Le farmacie sono un presidio sui territori. Da qualche giorno ci si può vaccinare anche lì. In verità, tutto l’anno pandemico l’abbbiamo affrontato collaborando. Lo faremo anche in futuro”, assicura Bonaccini.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo La Fiera di Bologna ricomincia da tre con Sana, OnBeauty e Cosmofarma proviene da Ragionieri e previdenza.

continua a leggere sul sito di riferimento