Covid, la Gran Bretagna dice no alla vaccinazione obbligatoria
22 Novembre 2021
Pazzano chiede di votare la sfiducia al sindaco Falcomatà: “Si torni al voto a Reggio Calabria”
22 Novembre 2021

La Biennale Architettura di Venezia fa il botto: più visitatori che nel 2018

VENEZIA – La 17esima Mostra internazionale di architettura della Biennale di Venezia è stata un successo, tanto che le presenze, tra i 298.600 biglietti venduti e le 6.000 visite durante la pre-apertura, hanno superato quelle della precedente edizione che si è tenuta nel 2018, quindi in epoca pre-Covid. I dati relativi all’esposizione, che si è chiusa ieri, dicono poi che i giovani sono i 26 anni hanno rappresentato il 32% dei visitatori totali, e i visitatori che hanno partecipato alle visite guidate sono stati 18.614, quindi il 14% in più rispetto al 2018. “È riduttivo dire che siamo soddisfatti del successo della 17esima Mostra internazionale di architettura. Grande è il sentimento di gratitudine verso tutti coloro che l’hanno resa possibile in tempi così difficili imposti dalla pandemia: il ministero della Cultura, il Comune di Venezia, la Regione del Veneto, la Soprintendenza, il team del curatore e de La Biennale di Venezia, ma anche tutti i partecipanti e il pubblico”, commenta Roberto Cicutto, presidente de La Biennale.

“La gran parte dei visitatori è italiana -fra essi molti sono veneziani o dei territori limitrofi- ed è consistente la parte di visitatori che hanno potuto raggiungere Venezia via terra dai Paesi più prossimi all’Italia. Molte sono state le famiglie, le ragazze e i ragazzi, professionisti di ogni età venuti alla Mostra avendo messo in calendario una visita a Venezia. Un vero nuovo patrimonio di donne e uomini che dobbiamo convincere a mantenere l’appuntamento con La Biennale di Venezia e magari estenderlo anche alle altre manifestazioni e festival”, continua il presidente. 

“Le incertezze globali hanno solo reso più forte questa Biennale e hanno contribuito a rendere la domanda ‘How will we live together?’ (titolo dell’edizione, ndr.) più attuale e urgente, anche se con qualche sfumatura di ironia. La pandemia non è stata soltanto un anno sprecato ma anche guadagnato. La pandemia ci ha regalato più tempo per riflettere e collaborare”, aggiunge il curatore dell’esposizione, Hashim Sarkis.

Tornando ai numeri, i giovani che hanno partecipato alle attività educational sono ben 13.148 (di cui il 51% provengono dal veneto), con 2.590 insegnanti coinvolti nella sede espositiva, 1.564 insegnanti dedicati nelle preview dedicate e 335 scuole partecipanti. I contenuti pubblicati sul web hanno ottenuto complessivamente circa 90 milioni di visualizzazioni e tra maggio e novembre 2021 il sito ufficiale de La Biennale ha avuto 1.977.383 utenti unici e 8.745.588 visualizzazioni di pagina. Durante il periodo di apertura i follower su Facebook sono aumentati di 14.118 unità (ora sono 392.773), quelli su Instagram di 60.141 unità (ora sono 604.288) e gli iscritti al canale Youtube di 3.500 unità (oora sono 41.833). 

BRUGNARO: “300.000 PRESENZE, CHE SUCCESSO DELLA BIENNALE”

“Complimenti al presidente Roberto Cicutto: La Biennale di Architettura chiude con 300.000 presenze. Una finestra sul mondo da cui ripartire insieme per progettare un futuro sostenibile e inclusivo. Un grande successo e segnale di rilancio. Grazie a coloro che l’hanno resa possibile”. Così il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro su Twitter.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo La Biennale Architettura di Venezia fa il botto: più visitatori che nel 2018 proviene da Ragionieri e previdenza.

continua a leggere sul sito di riferimento