A breve ispezione del Dap nel carcere di Santa Maria Capua Vetere
2 Luglio 2021
Diritto di cronaca, sì. Ma dopo Monteveglio su ciò che è essenziale può aprirsi riflessione
2 Luglio 2021

Inginocchiato contro il razzismo, blitz deturpa il murale: ora il calciatore fa il saluto fascista

ROMA – Stravolto il murale dell’artista Harry Greb, che in via dei Neofiti, a Roma, aveva rappresentato un calciatore dell’Italia in versione Subbuteo inginocchiato con il pugno chiuso in omaggio al movimento ‘Black Lives Matter’. Sul suo profilo facebook Casapound Italia posta due fotografie e scrive: “Roma, via dei Neofiti. Il murales pro BLM prima e dopo il blitz del Blocco Studentesco. ‘Abbiamo seguito il consiglio dell’artista. Chiedeva di fare la cosa giusta, no? Inginocchiarsi secondo noi non è una forma di rispetto per nessuno, meglio stare in piedi e guardarsi in faccia’”. La versione di Blocco Studentesco fa restare in piedi il giocatore intento anzi a fare il saluto fascista con il braccio teso e la mano aperta. Accanto, la scritta ‘Resta in piedi!’.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo Inginocchiato contro il razzismo, blitz deturpa il murale: ora il calciatore fa il saluto fascista proviene da Ragionieri e previdenza.

continua a leggere sul sito di riferimento