Epatite C, in Campania spicca il ‘modello Caserta’
8 Luglio 2022
Innovazione, MIPU compie dieci anni e guarda al futuro
8 Luglio 2022

“In between spaces”: l’Iliade ai “bipiani” di Ponticelli

La regia di Adriana Follieri per il progetto speciale Foodistribution di Scognamiglio e Ciprì

Debutta sabato 9 luglio (ore 21, replica anche domenica 10), nell’ambito del Campania Teatro Festival, “In between spaces” lo spettacolo diretto da Adriana Follieri e liberamente ispirato all’Iliade di Omero con cui si conclude nei cosiddetti “bipiani” di Ponticelli una nuova tappa del progetto speciale Foodistribution.

Prodotto da Manovalanza (associazione napoletana di promozione sociale) e giunto alla quinta edizione, Foodistribution, definisce l’azione di creazione artistica e di coesione sociale ideata da Davide Scognamiglio e Daniele Ciprì, con la consulenza scientifica di Rosario Sommella, attraverso cui piccole e grandi comunità urbane, perlopiù di aree periferiche, entrano in relazione diretta e continuativa con le Arti della scena – dalla scrittura, allo studio del movimento, all’illuminotecnica, alla fotografia – partecipando attivamente alle varie fasi che precedono il conclusivo allestimento teatrale.

“In between spaces / Foodistribution” è frutto di un lavoro di mesi, documentato dal reportage fotografico di Tommaso Vitiello, che Manovalanza ha realizzato a Ponticelli, nella periferia est di Napoli, con gli abitanti dei Bipiani, termine, quest’ultimo, con cui si identificano le strutture abitative “temporanee” costruite in seguito al terremoto del 1980.

Ed è proprio in questi luoghi va in scena “In between spaces” trasformati dall’originale allestimento scenico di Emanuele Perelli alla cui realizzazione hanno preso parte gli stessi abitanti, molti dei quali sono anche protagonisti dello spettacolo.

All’attrice Sara Missaglia è affidata l’interpretazione dei sette personaggi nodali che definiscono l’originale e contemporanea rilettura dell’Iliade omerica ideata da Adriana Follieri con la collaborazione alla drammaturgia di Carlo Galiero, che unisce in scena il coro di allievi attori e attrici e gli abitanti dei Bipiani.

Il disegno luci è di Davide Scognamiglio e Sebastiano Cautiero; le musiche originali sono di Francesca Diletta Iavarone realizzate con la collaborazione di Pasquale Termini e Carla Pastore; i costumi sono di Carmela Barone e Selvaggia Filippini; logistica e organizzazione di Carolina Scarpetta.

I “bipiani” sono in via Isidoro Fuortes a Ponticelli (Napoli). L’ingresso è gratuito fino a esaurimento posti con prenotazione obbligatoria sul sito del Campania Teatro Festival.

R.R.

L’articolo “In between spaces”: l’Iliade ai “bipiani” di Ponticelli proviene da Notiziedi.

continua a leggere sul sito di riferimento