Covid, 196.224 casi e 313 morti. Terapie intensive in calo dopo tre settimane
12 Gennaio 2022
In Emilia-Romagna domenica open day vaccinale per ragazzi dai 5 e 19 anni
12 Gennaio 2022

In Basilicata tamponi antigenici equiparati a quelli molecolari

POTENZA – Dalla prossima settimana in Basilicata tutte le strutture abilitate (farmacie, laboratori, medici di medicina generale, pediatri di libera scelta) dovranno caricare tutti i tipi di tamponi nella piattaforma regionale già esistente: è stata prevista l’equiparazione dei tamponi antigenici con quelli molecolari. Pertanto, non sarà più necessario un tampone molecolare di conferma dopo un test rapido positivo. È stata ribadita la validità del tampone antigenico, se trasmesso alla piattaforma regionale, sia per quanto riguarda la dichiarazione della guarigione, sia per quanto riguarda la fine della quarantena e dell’autosorveglianza. É quanto stabilito all’incontro oggi in Regione tra il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, e Antonio Santangelo, segretario Regionale della Federazione italiana medici di medicina generale.

“Ho invitato il rappresentante dei medici di medicina generale – ha detto Bardi – ad accettare sin da subito il tampone antigenico negativo quale elemento per terminare l’isolamento in seguito alla positività, sempre previo giudizio clinico. In tal modo potremo liberare i tanti lucani in attesa, a causa del numero elevatissimo di positività rilevato nelle ultime settimane”. Bardi fa sapere inoltre di avere avuto “rassicurazioni dal gestore dei servizi informatici che dalla settimana prossima il sistema dovrebbe essere perfettamente funzionante”. 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo In Basilicata tamponi antigenici equiparati a quelli molecolari proviene da Ragionieri e previdenza.

continua a leggere sul sito di riferimento