Quarta ondata di pandemia, ecco l’azione dei fisioterapisti
23 Dicembre 2021
Torino piange le vittime della gru crollata, oggi i funerali dell’operaio Falotico
23 Dicembre 2021

In Abruzzo nuovo record di contagi e terapie intensive sopra la soglia di saturazione

ROMA – L’occupazione dei posti letto in terapia intensiva per Covid-19 è sopra la soglia di saturazione. Il preoccupante dato, pari al 10,5%, lo rileva la Fondazione Gimbe in riferimento alla settimana 15-21 dicembre. Sebbene sotto soglia di saturazione quello relativo all’occupazione dei posti letto in area medica (10%), la crescita dei contagi non fa ben sperare. Nella settimana indicata, infatti, rileva sempre Gimbe, si registra una performance in peggioramento per i casi attualmente positivi al Covid-19 per 100.000 abitanti (547) e si evidenzia un aumento dei nuovi casi (38%) rispetto alla settimana precedente. Sul fronte vaccino la popolazione che ha completato il ciclo vaccinale è pari 78% (media Italia 77,9%) a cui aggiungere un ulteriore 2,2% (media Italia 3,1%) solo con prima dose e il tasso di copertura vaccinale con terza dose è del 51,4% (media Italia 51,2%). Questo l’elenco dei nuovi casi per 100.000 abitanti dell’ultima settimana suddivisi per provincia: Teramo 221, Pescara 195, Chieti 183 e L’Aquila 166.

LEGGI ANCHE: Contatto stretto di un positivo Covid, cosa fare: tutto su tracciamento, quarantena e isolamento

IN ABRUZZO IERI NUOVO RECORD DI CONTAGI: 632 CASI

Ieri in Abruzzo sono stati 632 (riferiti a persone di età compresa tra 1 e 94 anni) i nuovi casi positivi al Covid registrati, risultati dai 20.215 test eseguiti (6.524 tamponi molecolari e 13.691 test antigenici), portano il totale dall’inizio dell’emergenza a 94.322 (il totale è inferiore in seguito a riallineamenti). Si tratta del più alto numero di contagi registrati da quando è iniziata la quarta ondata.

Del totale dei casi positivi, 23.532 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+145 rispetto a ieri), 23.953 in provincia di Chieti (+122), 22.247 in provincia di Pescara (+141), 23.689 in provincia di Teramo (+213), 743 fuori regione (+2) e 158 (+8) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza. Il bilancio dei pazienti deceduti registra tre nuovi casi (di età compresa tra 72 e 99 anni, due in provincia di Chieti e uno in provincia di Pescara) e sale a 2.626. Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 84.353 dimessi/guariti (+359 rispetto a ieri). Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 7.343 (+269 rispetto a martedì. Nel totale sono ricompresi anche 994 casi riguardanti pazienti persi al follow up dall’inizio dell’emergenza, sui quali sono in corso verifiche). Sono 125 pazienti (-3 rispetto a martedì) sono ricoverati in ospedale in area medica; 16 (-3 rispetto al giorno prima) in terapia intensiva, mentre gli altri 7.202 (+275 rispetto a martedì) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. Da inizio emergenza sono stati eseguiti 1.678.588 tamponi molecolari e 1.587.980 test antigenici. Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici nella giornata di ieri era pari a 3.12 per cento.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo In Abruzzo nuovo record di contagi e terapie intensive sopra la soglia di saturazione proviene da Ragionieri e previdenza.

continua a leggere sul sito di riferimento