Meloni fa il pieno a Torino nord, periferia ‘contro’ dal 2016
29 Settembre 2022
Covid, in Italia continua a crescere la curva epidemica
29 Settembre 2022

Fiabaday 2022, Trieste: “L’accessibilità dell’ambiente riguarda tutti, non solo i disabili”

ROMA – “La mancanza di accessibilità porta esclusione sociale. Impegnarsi per eliminare le barriere significa quindi attivare il nostro senso di responsabilità. Tutto parte dalla convinzione che la questione dell’accessibilità interessi solo un ristretto gruppo di individui, mentre in fin dei conti può riguardare chiunque”. Lo ha detto il presidente di Fiaba Onlus, Giuseppe Trieste, nel corso della conferenza di presentazione della ventesima edizione della ‘Giornata nazionale per l’abbattimento delle barriere architettoniche – Fiabaday’, in programma domenica 2 ottobre a Roma e organizzata in collaborazione con la Presidenza del Consiglio dei Ministri e con il Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto.

Nel corso della conferenza, svoltasi questa mattina a Roma presso la Sala Polifunzionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri e moderata dal direttore responsabile dell’agenzia di stampa Dire, Nicola Perrone, il presidente Trieste ha ricordato come negli ultimi venti anni “ci sia stato un cambiamento culturale verso la comprensione che l’accessibilità dell’ambiente non riguarda solo le persone con disabilità ma il 100% della popolazione perché chiunque, magari in un periodo della vita, può avere difficoltà di movimento- ha detto Trieste- pensiamo alle donne incinte, alle mamme con i passeggini, agli anziani. Sono serviti venti anni per prendere coscienza che è necessario un ambiente accessibile per rispondere alle nostre esigenze, le esigenze di tutti. Le barriere- ha detto ancora il presidente Fiaba- non sono solo fisiche ma anche e soprattutto culturali”.

E nell’ottica di rendere l’ambiente fruibile e accessibile per tutti Trieste ha sottolineato l’importanza di far diventare stabile la detrazione del 75% per l’abbattimento delle barriere architettoniche. “Il bonus, approvato per il 2022, scadrà a dicembre ma noi non possiamo aspettare ogni anno per sapere se verrà rinnovato o meno, è necessario renderlo stabile”, ha detto.

Su questa scia il segretario generale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Roberto Chieppa, ha evidenziato come “abbattere le barriere significa riconoscere un diritto della persona perché l’accessibilità è un valore in sé e un diritto svincolato dal concetto di disabilità. La Presidenza e il Governo- ha ricordato- hanno seguito un percorso che ha portato importanti novità, è un percorso in itinere che va rafforzato e perseguito con sempre maggiore forza. E’ questo il senso di avere un ufficio per la Disabilità all’interno della Presidenza oltre a un ministro per le Disabilità e mi auguro che anche nel prossimo Governo ci sia pari attenzione per il tema”.

Chieppa ha poi sottolineato l’importanza nel processo di consolidamento dei diritti delle persone con disabilità della approvazione della legge delega in materia di disabilità. “Si tratta di una riforma che pone al centro la valutazione multidimensionale della disabilità e la realizzazione del progetto di vita individuale- ha detto- personalizzato e partecipato, diretto a consentire alle persone con disabilità di essere protagoniste della propria vita e di realizzare una effettiva inclusione nella società”.

La conferenza è stata chiusa dalla ministra per le Disabilità, Erika Stefani, che ha sottolineato: “La Presidenza e il mio ufficio sono al fianco di Fiaba nella realizzazione di questo obiettivo che iniziamo a vedere realizzabile. Abbattere le barriere significa prendere parte a un’opera di sensibilizzazione, che porti all’eliminazione in primis di quelle culturali perché se non vi è la sensibilità, per quante norme possano esserci, si fa fatica a far camminare le idee. L’impegno di Fiaba è prezioso nella promozione e nel riconoscimento di questi diritti. Un mondo senza barriere è quello che ne riconosce l’esistenza, e promuove ogni iniziativa che ribadisca il principio per cui vivere in una società accessibile è un diritto. Per tale ragione è importante oggi parlarne, la disabilità è un tema che riguarda tutti”.

La ventesima edizione della ‘Giornata nazionale per l’abbattimento delle barriere architettoniche – Fiabaday” ha ricevuto la ‘Medaglia del Presidente della Repubblica’.

Nel corso della conferenza stampa è stata lanciata la campagna di sensibilizzazione del Fiabaday 2022, dal titolo ‘Abbattere le barriere si può. Facciamolo!’ che è incentrata proprio sull’idea che anche le nostre azioni quotidiane possano fare la differenza per la creazione di un mondo senza barriere architettoniche e accessibile a tutte le persone.

Tutte le informazioni sulla XX edizione del Faibaday sono disponibili sul sito: https://www.fiaba.org/

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo Fiabaday 2022, Trieste: “L’accessibilità dell’ambiente riguarda tutti, non solo i disabili” proviene da Ragionieri e previdenza.

continua a leggere sul sito di riferimento