Nel Lazio oggi riaprono le prenotazioni per open week Astrazeneca over 18
8 Giugno 2021
La Liguria festeggia la zona bianca: countdown e folla di giovani in piazza
8 Giugno 2021

Fedriga: “Sanitari no-vax? Non licenziarli ma convincerli”

TRIESTE – Friuli e “Licenziamenti? No, penso che la strada da percorrere sia quella del convincimento, non del licenziamento. Dobbiamo far capire l’importanza di tutelarsi principalmente per le professioni sanitarie”. Così il presidente della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome e governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, intervenuto stamani su Radio Capital sull’ipotesi di licenziamento dei sanitari che non vogliono vaccinarsi contro il Covid avanzata dal governatore del Piemonte, Alberto Cirio.

“In Friuli Venezia Giulia stiamo andando avanti nel rispetto della normativa nazionale che prevede la segnalazione, la richiesta di vaccino e nel caso lo spostamento di mansioni che non comportino la permanenza in reparti o situazioni critiche”, spiega Fedriga, secondo cui in generale c’è una piccolissima parte delle persone che proprio non vuole vaccinarsi. “Poi c’è una parte che ha ancora paura perché ci sono informazioni contrastanti- aggiunge-, perché c’è anche una campagna informativa, soprattutto sui mezzi informali, che racconta un sacco di menzogne e fake news, e chi non è del settore dei dubbi se li pone. Noi dobbiamo fugare quei dubbi- conclude- con la verità della scienza, e con un incentivo proattivo per invitare le persone a vaccinarsi, invio di mail, di lettere o chiamate”.

“RIAPRIRE LE DISCOTECHE? IL GREEN-PASS HA DUE EFFETTI BENEFICI”

“Abbiamo fatto la proposta come Conferenza delle Regioni di utilizzare il green-pass per le discoteche. Questo ha due effetti benefici: uno di svolgere l’attività in sicurezza, e il secondo di incentivare la partecipazione alla campagna vaccinale”. Lo fa sapere Massimiliano Fedriga, intervenendo stamattina su Radio Capital.

“Su questo mi auguro ci sia un’apertura anche da parte del ministero della Salute- continua Fedriga-, perché i passaggi verso la normalità devono essere abbinati ai vaccini. Se invece diciamo ‘devi partecipare alla campagna vaccinale, ma comunque alla normalità non tornerai mai’, non penso sia un successo per far aderire le persone. Dobbiamo far capire- conclude il presidente- che con i vaccini si può tornare alla normalità, perché così è: basti vedere Israele”.

LEGGI ANCHE: Fedriga: “Vaccini in vacanza? Stiamo lavorando su due strade, spostamenti lunghi e brevi”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo Fedriga: “Sanitari no-vax? Non licenziarli ma convincerli” proviene da Ragionieri e previdenza.

continua a leggere sul sito di riferimento