Presentato il progetto “Campania è”: Teatro, danza, musica
13 Giugno 2022
La cicogna non arriva? Ecco gli esami da fare prima di parlare di sterilità
13 Giugno 2022

DIRETTA | Comunali, Bucci (Genova) e Biondi (L’Aquila) verso la riconferma al primo turno. A Palermo vince Lagalla

ROMA – Dopo lo spoglio dei referendum sulla giustizia, con l’affluenza al 20,9% che ha reso non valida la consultazione, tocca alle elezioni comunali. In diretta tutti gli aggiornamenti sul primo turno delle Amministrative, in cui l’affluenza complessiva è stata del 54,7%.

17.19 – PALERMO, NELLE PRIME 5 SEZIONI LAGALLA AL 56,29%

Roberto Lagalla al 56,29%, Franco Miceli al 23,62%. Questi i primi dati reali provenienti dalla piattaforma telematica del Comune di Palermo sullo spoglio per le Amministrative nel capoluogo siciliano. Quando sono state scrutinate cinque sezioni su seicento, il candidato del centrodestra appare in netto vantaggio e destinato alla vittoria al primo turno che nell’isola arriva con il 40%. Terza piazza per Fabrizio Ferrandelli (+Europa e Azione) con il 15,67%. Quarta Rita Barbera (2,65%), quinto Ciro Lomonte (1,1%). Sesta piazza per l’europarlamentare ex lega Francesca Donato con lo 0,66%.

17.17 – L’AQUILA, BIONDI VERSO LA VITTORIA AL PRIMO TURNO

Il sindaco uscente dell’Aquila, Pierluigi Biondi, è al momento avanti nello scrutinio dei voti rispetto alla candidata del centrosinistra Stefania Pezzopane, al civico Americo Di Benedetto e alla civica Simona Volpe. I dati delle seconde proiezioni diffuse dalla Rai illustrano Biondi al 51,8%; Di Benedetto al 23,8; Pezzopane al 22,9 e Volpe all’1,5.

17.10 – A MESSINA BASILE IN VANTAGGIO SU CROCE E DE DOMENICO

Federico Basile è in testa nello spoglio delle schede per l’elezione del sindaco di Messina. Nelle prime quattro sezioni scrutinate, su un totale di 253, il candidato di Sicilia vera, sponsorizzato dal sindaco uscente Cateno De Luca e dalla Lega, è in testa con il 65,69%, seguito da Maurizio Croce (centrodestra) che si attesta al 18,41%. Terza piazza per il candidato del centrosinistra Franco De Domenico (14,23%). Più staccati gli altri due candidati.

17.00 – A PARMA GUERRA È PRIMO CON IL 44%

La seconda proiezione Swg per La7 conferma che a Parma è davanti il candidato sindaco del centrosinistra Michele Guerra con il 44% dei consensi. Lo segue Pietro Vignali (Fi, Lega e liste civiche) al 19,1%, poi Dario Costi (Azione e civiche) al 13,8%, Priamo Bocchi (Fdi) all’8,2%. E lo spoglio dei voti reali, dopo le prime 16 sezioni (su 204), a suo modo conferma: Guerra al 44,9%, Vignali al 21,7%, Costi al 12,65%, Bocchi al 6,85%

16.44 – GENOVA, OPINIO-RAI: LISTA BUCCI SUPERA PD 20 A 18,9%

Secondo la proiezione Opinio per Rai, con copertura del 12% del campione, Vince Genova, una delle civiche di Bucci, sarebbe la lista più votata in città con il 20% delle preferenze. Segue il Pd con il 18,9%. Terza posizione per Fratelli d’Italia con il 10,1%, nettamente avanti rispetto alla Lega che si fermerebbe al 6,7%. Meglio del Carroccio anche la Lista Toti, con l’8,1% delle preferenze. Al sesto posto la lista di Dello Strologo, Genova civica, con il 6,5%. La lista rossoverde Europa verde, Sansa e Linea condivisa raccoglierebbe il 5,3%, mentre il Movimento 5 stelle si fermerebbe al 5%. Più indietro Forza Italia al 4,7% e la seconda civica di Bucci, 4,4%. Prima lista fuori dalle due principali coalizioni, Uniti per la Costituzione, a sostegno del senatore dell’Alternativa, Mattia Crucioli, accreditata del 2,6% delle preferenze.

16.33 – SWG: A VERONA TOMMASI PRIMO, PD SOPRA FDI E LEGA

La seconda proiezione Swg per ‘La7’ conferma per Verona il vantaggio del candidato civico di centrosinistra Damiano Tommasi, con il 41,4% delle preferenze. Il ballottaggio dovrebbe vedere quindi una sfida con l’uscente Federico Sboarina, al 30,4%. Flavio Tosi, già sindaco dal 2007 al 2017, si fermerebbe invece al 24%. Per quanto riguarda le liste, Tommasi sindaco arriva al 17,3%, seguita dal Partito democratico al 14,1%, Traguardi (5,7%), Verona in Comune (2,3%), Azione (1,5%) e Verdi-Demos-Volt (1%). Le preferenze di Sboarina arrivano da Fratelli d’Italia (11,6%), Lega (6,1%), Battiti (5,6%), Verona Domani-Coraggio Italia (4,6%), Veneto autonomia. Noi con l’Italia (1,3%), Verona al Centro (1,2%). I voti di Tosi, infine, provengono dalla lista Flavio Tosi Sindaco (11,1%), Fare! Con Flavio Tosi (4,6%), Forza Italia (3,9%), altre liste (4,1%). Dati significativi sono i risultati ottenuti dai principali partiti a sostegno dei candidati. Se la previsione Swg fosse confermata, infatti, il Partito democratico otterrebbe un risultato migliore rispetto a Fratelli d’Italia, che sostiene il sindaco uscente, e oltre il doppio delle preferenze rispetto alla Lega.

16.32 – SWG: A PADOVA PD PRIMO PARTITO, FDI SUPERA LA LEGA

La seconda proiezione Swg per ‘La7’ vede aumentare il vantaggio del sindaco uscente, civico sostenuto dal centrosinistra, Sergio Giordani, che arriverebbe al 59,3%. Il candidato sostenuto dal centrodestra Francesco Peghin arriverebbe invece al 31,1%. Passando alle liste, il Partito democratico è il primo partito con il 20,7%, seguito dalla lista civica Giordani Sindaco (18,7%). Il Movimento 5 stelle potrebbe fermarsi ad appena l’1,4%, mentre altre liste di centrosinistra a sostegno di Giordani arriverebbero al 19,1%. Tra le liste a sostegno di Peghin, Fratelli d’Italia è avanti di misura sulla Lega, con il 7,8% delle preferenze contro 6,6%. In mezzo c’è la lista civica Peghin Sindaco (7,5%). Forza Italia e Coraggio Italia raccolgono il 3,4% ognuna, mentre altre liste di centrodestra il 3,5%.

16.00 – GUERRA: “CENTROSINISTRA AVANTI A PARMA È STORICO, ABBIAMO FIDUCIA”

In una città, Parma, in cui il centrosinistra “non vince dal 1998”, il fatto che ora si ritrovi in testa con il candidato sindaco Michele Guerra, è “un fatto storico”. Si profila il ballottaggio che “guardiamo con fiducia”, dice ancora lo stesso aspirante primo cittadino ai microfoni di La7 sottolineando “il lavoro straordinario di tenere insieme forze diverse” della sua coalizione. Una proposta politica “che guarda al futuro e non al passato come quella del nostro competitor” Pietro Vignali (Lega, Fi e liste civiche). Con Guerra, delfino del sindaco ex M5s Federico Pizzarotti c’è il centrosinistra senza però il M5s che non si è presentato in una delle città che fu simbolo del suo boom. “Parma resta un laboratorio, qui non c’era mai stato un centrosinistra così largo”, unito alle liste civiche, ripete Guerra.

15.58 – SWG-LA7: A GENOVA PD PRIMO AL 20,6%, CIVICA BUCCI AL 13,9%

Pd primo partito a Genova, per la seconda proiezione di Swg per La7. Con una copertura del 10% e un errore statistico continua a leggere sul sito di riferimento