L’Italia via dall’Afghanistan, Guerini: “Processo stabilità ancora lungo, continuare a supportare paese”
8 Giugno 2021
A Palermo vaccini ai giovani immigrati del quartiere Noce
8 Giugno 2021

Corso di braille avvicina gli alunni di una scuola bolognese alla compagna ipovedente

Di Pietro Tabarroni

BOLOGNA – Alle scuole Veggetti di Vergato e Grizzana Morandi (Bologna) l’inclusione è un’occasione di formazione. Lo dimostra il progetto Erasmus+ ‘Solidarité: à vous les jeunes’, grazie al quale gli studenti delle Veggetti hanno imparato a scrivere e leggere in braille, in modo da essere più vicini alla loro compagna ipovedente.

L’iniziativa, che ha coinvolto quattro scuole fra Germania, Italia, Svezia e Grecia, è iniziata a settembre 2018 ed è proseguito fino al 2021, un anno in più di quanto era stato previsto. Le attività degli studenti si sono svolte nel pieno rispetto delle normative sanitarie, senza rinunciare a laboratori informativi, culturali e sportivi. “Una formazione importante- si legge in un comunicato di oggi diffuso dall’Unione dei Comuni dell’Appennino bolognese- che ha permesso agli studenti di vivere da vicino e toccare con mano le difficoltà che ogni giorno incontra una loro coetanea”.

A tirare le somme del progetto è la professoressa Mariateresa Verderame, responsabile dell’iniziativa: “L’esperienza vissuta dai nostri ragazzi con il progetto Erasmus+- constata la docente- è stata senz’altro positiva perché sono state toccate anche tematiche inerenti all’attuale condizione che stanno e stiamo vivendo”. Di recente, l’aula magna dell’istituto Veggetti è stata intitolata al professore e vicepreside Giuseppe Morabito, scomparso nel marzo scorso dopo aver contratto il Covid.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo Corso di braille avvicina gli alunni di una scuola bolognese alla compagna ipovedente proviene da Ragionieri e previdenza.

continua a leggere sul sito di riferimento