Egitto, udienza Zaki potrebbe slittare a fine mese. Amnesty: “È strategia del silenzio”
21 Maggio 2021
Tg Lazio, edizione del 21 maggio 2021
21 Maggio 2021

Al Galliera di Genova i tamponi si fanno in cabina

GENOVA – Da qualche giorno, all’ospedale Galliera di Genova, i tamponi si fanno all’interno di una cabina, con il paziente, potenziale infetto, totalmente isolato dal personale sanitario. Il nuovo strumento, donato dal distretto 2032 del Rotary, consente di ridurre il consumo di dispositivi di protezione e aumentare la sicurezza del prelievo. “Si tratta di una cabina innovativa che può ospitare al suo interno un operatore sanitario- spiega Paolo Cremonesi, direttore del pronto soccorso del Galliera- l’operatore è completamente isolato dal paziente potenzialmente infetto attraverso un vetro, impugna le provette e manovra i tamponi con guanti da laboratorio che si estendono verso l’esterno”.

Una volta eseguito il test, sia il paziente che il personale medico che ha utilizzato il macchinario si igienizzano le mani. “Ringraziamo il Rotary per l’importante donazione e per la sensibilità espressa in questa situazione emergenziale nei confronti di tutto il personale sanitario del nostro ospedale- aggiunge Adriano Lagostena, direttore generale del Galliera- questa cabina, una delle poche presenti sul territorio nazionale, permette di eseguire in tutta sicurezza i tamponi naso-faringei e, pertanto, è uno strumento utile per fare da scudo all’elevato pericolo di contagiosità del virus”.

LEGGI ANCHE: Il governo americano dona 307.000 dollari all’ospedale pediatrico Gaslini di Genova

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo Al Galliera di Genova i tamponi si fanno in cabina proviene da Ragionieri e previdenza.

continua a leggere sul sito di riferimento