Ciacciarelli: “Social mezzo straordinario, difendiamoci dall’odio”
21 Dicembre 2021
Covid, in Valle d’Aosta 109 nuovi positivi
21 Dicembre 2021

Abbonamento ‘sospeso’ a Roma per i corsi gratuiti di puglilato ai ragazzi

ROMA – Tra viale Palmiro Togliatti e via Prenestina, nel V municipio, c’è il ‘Quarticciolo’, “una borgata – scrivono sui social della Palestra Popolare Quarticciolo – dove chi la abita non vuole arrendersi e non vuole aspettare per migliorare la propria vita e quella di chi li circonda”. Quello che c’è da sapere è che, sei anni fa, la cittadinanza attiva del quartiere ha ripulito un locale caldaie a via Ostuni, da allora l’ex locale caldaie del I lotto, di proprietà pubblica (ATER), abbandonato da più di vent’anni, malsano ed in condizioni fatiscenti, è diventato un luogo sano dove allenarsi, crescere e confrontarsi.

“Dal fare sport insieme, siamo passati a organizzare le feste del quartiere, a fare insieme i compiti di scuola, a difenderci insieme dagli sfratti e dai distacchi dell’acqua, a organizzarci per sostenerci reciprocamente durante il COVID. Oggi – raccontano ancora dalla Palestra Popolare Quarticciolo – siamo diventati anche un comitato e un doposcuola popolare; ma non ci fermiamo qui: stiamo, infatti, per inaugurare una casa di quartiere e abbiamo stretto un patto educativo con tutte le realtà culturali e associative della borgata per rafforzare la comunità educante”.

‘Più che una palestra’ è la campagna che in queste ore la Palestra Popolare Quarticciolo sta promuovendo sui social. Rilanciata su Facebook anche dal premio Nobel Giorgio Parisi come “una bella iniziativa”, il crowdfunding attivo su ‘Produzioni dal basso’ dà la possibilità di regalare un abbonamento sospeso alla Palestra Popolare Quarticciolo dove, ad oggi, 100 bambini e bambine, donne e uomini, hanno la possibilità di fare pugilato e di crescere insieme. “Grazie alla nostra rete – spiegano nella pagina della raccolta fondi – aiutiamo sessanta famiglie a vivere in case in cui non piova e offriamo un luogo dove i più piccoli e le più piccole possano giocare insieme. Vogliamo continuare a lottare per vivere meglio al Quarticciolo, e per farlo abbiamo bisogno anche di voi e del vostro sostegno. Entra a far parte della nostra comunità, dona un abbonamento sospeso”.

L’obiettivo è raccogliere 7.500 euro e consentire così a moltissimi ragazzi e ragazze del quartiere di accedere gratuitamente ai corsi di pugilato, a programmi sportivi e servizi educativi che chi abita in borgata non può permettersi di pagare.

Per donare il link da cliccare è https://www.produzionidalbasso.com/project/piu-che-una-palestra/. La campagna si concluderà a febbraio 2022.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo Abbonamento ‘sospeso’ a Roma per i corsi gratuiti di puglilato ai ragazzi proviene da Ragionieri e previdenza.

continua a leggere sul sito di riferimento