Vaccino, indagato per falsa testimonianza il presidente del Consiglio della Valle d’Aosta
30 Settembre 2021
Caso Regeni, Di Maio: “Dall’Egitto atti utili all’indagine, ma non basta”
30 Settembre 2021

A Roma la tre giorni del Disability Pride Italia

Foto dal sito disabilityprideitalia.org

ROMA – Torna in presenza nel 2021 il Disability Pride Italia nei giorni 1, 2 e 3 ottobre a Roma con tre giornate di approfondimenti, conferenze, dibattiti, cineforum e tanto altro, con importanti relatori e illustri ospiti.

Una manifestazione nazionale organizzata con il contributo dei Partner che compongono il Disability Pride Network (Dpn), una rete nazionale e internazionale costituita da diverse realtà, oltre che da tanti simpatizzanti e sostenitori, da tante persone con disabilità e persone non disabili, che condividono gli stessi valori e obiettivi, al fine di promuovere ed affermare un nuovo modo di vivere, pensare e valorizzare la disabilità.

Quest’anno è stato individuato come termine-guida ‘Intersezionalità’, un concetto socio-giuridico che indica come le più diverse categorie, biologiche, sociali e culturali, quali il genere, l’etnia, il sesso, l’orientamento sessuale, la casta, la religione, siano sovrapposte e interagiscano a diversi livelli e come tali categorie si possano trasformare in barriere, attraverso un approccio pregiudizievole, creando sistemi di discriminazione e di isolamento. Tuttavia l’intersezionalità può essere interpretata come un fenomeno socio-giuridico e culturale che attraversa ogni aspetto e forma della società, includendo tutte le diverse realtà, creando così una società inclusiva.

Nelle prime due giornate (venerdì 1° e sabato 2 ottobre) è stato organizzato un Disability Village presso Città dell’Altra Economia in Largo Dino Frisullo nel quartiere Testaccio di Roma, con un intenso programma di conferenze, talkshow, cineforum e gazebo di Partner e simpatizzanti che animeranno la nostra ‘Festa dell’Inclusione’.

Lo spazio dedicato alla manifestazione all’interno di Città dell’Altra Economia, sarà articolato in due sezioni: conferenze, talkshow e proiezioni film, e un’area all’aperto, un social village, dove i visitatori avranno l’opportunità di entrare in contatto con un ventaglio di variopinti gazebo di associazioni e organizzazioni non profit, dove la parola ‘diversità’ indica ricchezza, crescita, progettualità condivisa sulle più diverse tematiche, sempre in direzione di una società più inclusiva e senza barriere. Tutti gli eventi si potranno seguire in diretta streaming sulla pagina Facebook del Disability pride network e sul canale YouTube del Disability pride Italia, per dare la possibilità a tutte e tutti di partecipare e di esserci.

Importante sottolineare che grazie ai partner @FIAS (Federazione Italiana Associazioni Sordi), @Happy Free Hands e @PerVoice (società controllata da Almawave – Gruppo AlmavivA) conferenze e talkshow, sia in presenza che in streaming, saranno accessibili con interpreti LIS e sottotitolazione in diretta.Domenica 3 ottobre l’appuntamento è invece in piazza Colonna alla manifestazione organizzata annualmente da Fiaba Onlus, il Fiaba day, per parlare di abbattimento delle barriere architettoniche e per assistere agli spettacoli. Alle ore 13:00 il portavoce del Disability Pride Network, Carmelo Comisi, annuncerà il tradizionale corteo all’insegna dell’allegria, della musica e dell’incontro del Disability Pride Italia 2021 che partirà alle 17 da piazza Colonna per arrivare a piazza del Popolo.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo A Roma la tre giorni del Disability Pride Italia proviene da Ragionieri e previdenza.

continua a leggere sul sito di riferimento