Inaugurata l’aula bunker di Lamezia Terme, Spirlì: “Sarà la casa della giustizia”
27 Maggio 2021
Mali, presidente e premier si dimettono e la giunta militare li rilascia
27 Maggio 2021

A Rimini le opere d’arte ‘escono’ dalle teche per promuovere i musei

RIMINI – Dopo tanti mesi di chiusura, le opere d’arte custodite nei musei di Rimini escono dalle loro stanze e teche per invadere strade e piazze. Al via ‘Ben ritrovata, Cultura! Ci sei mancata’, la speciale campagna di affissioni pensata in occasione della riapertura al pubblico dei luoghi dell’arte della città. Per iniziativa del Comune di Rimini, sulle plance di affissione infatti “ci saranno in questi giorni- spiega una nota- i volti di alcuni ‘protagonisti’ che abitano stabilmente i musei di Rimini: il Museo della Città, il Museo degli Sguardi, la Domus del Chirurgo e il Part, il nuovo museo di arte contemporanea”.

La campagna durerà per circa un mese, con l’obiettivo di “ammaliare” nuovi o ritrovati visitatori dei musei di Rimini. “Anche noi, davanti a quelle immagini- commenta l’assessore alla Cultura, Giampiero Piscaglia- che ci fanno dimenticare il recente passato di isolamento, davanti a tanta bellezza così vicina, non possiamo non pensare: welcome back, we missed you”.

LEGGI ANCHE: L’Appennino emiliano-romagnolo si prepara ad un’estate da tutto esaurito

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo A Rimini le opere d’arte ‘escono’ dalle teche per promuovere i musei proviene da Ragionieri e previdenza.

continua a leggere sul sito di riferimento