New York, 6 ott. (askanews) – Gli Stati Uniti hanno registrato in agosto il più grande deficit commerciale mensile dal 2006, poiché le importazioni di beni di consumo sono tornate ai livelli pre-pandemici e le esportazioni di servizi e prodotti manifatturieri sono rimaste bloccate. Il deficit commerciale degli Stati Uniti è aumentato del 5,9% da luglio a 67,1 miliardi di dollari, ha affermato il Dipartimento del Commercio in un rapporto di martedì. Le importazioni sono aumentate del 3,2% a 239 miliardi di dollari in agosto, mentre le esportazioni sono aumentate del 2,2% a 171,9 miliardi. Gli economisti avevano previsto un gap commerciale di 66,2 miliardi. Il dato di luglio è stato rivisto da 63,56 a 63,37 miliardi.

AAA/Mal