Il Risorgimento come attualità: un nuovo museo a Brescia
23 Gennaio 2023
Balneari,Gasparri:Forza Italia mantiene emendamento fra segnalati
23 Gennaio 2023

Nel 2025 a Torino la nuova fabbrica delle pastiglie Leone

Inizio lavori in primavera. L’azienda vede fatturato a 30 mln in 5 anni

Milano, 23 gen. (askanews) – Nel 2025 Leone, azienda dolciaria piemontese nota per le sue “pastiglie”, aprirà a Torino la Fabbrica, uno stabilimento di 7mila metri quadrati completamente green. Progettata dallo studio d’architettura milanese Piuarch, la Fabbrica, la seconda dell’azienda, custodirà l’intero mondo Leone, dalle prime fasi di produzione fino al confezionamento, e si candida a diventare un luogo degno di visita sul territorio.

L’impianto, certificato Leed Gold (la certificazione più diffusa a livello mondiale per quanto riguarda il risparmio energetico nell’edilizia), prevede una grande lobby dove affacceranno rispettivamente lo shop, la caffetteria, la reception e la “serra”, una zona circolare da cui avrà inizio il percorso che consentirà al pubblico di entrare in contatto con la produzione di pastiglie e tutte le altre dolcezze Leone. Grazie alle vetrate i visitatori potranno osservare le due aree dedicate rispettivamente alle caramelle – “core business” di Leone – e al cioccolato, scoprendo da vicino i processi di lavorazione. Inoltre il pubblico potrà partecipare a un percorso multisensoriale sviluppato su due piani.

Quello della nuova Fabbrica Leone, i cui lavori inizieranno la prossima primavera, è un investimento per l’azienda, che intende così fidelizzare il pubblico e raggiungere il traguardo dei 30 milioni di euro di fatturato Milano, 23 gen. (askanews) – nel corso dei prossimi cinque anni. L’impegno in questo grande processo di espansione è ulteriormente testimoniato dal fatturato 2022 pari a 11 milioni di euro con una crescita del 18,5% sul 2021. Nella strategia aziendale c’è anche una forte espansione all’estero che già nel 2022 ha visto crescere del 30% la penetrazione di Leone nei principali Paesi Europei e che ha l’ambizione di consolidare la presenza nei paesi extra UE come la Corea del Sud, il Giappone, il Messico e gli Stati Uniti.

“Il nostro brand si posiziona nel segmento super premium del mercato, riportando valori quali gusto e piacevolezza accanto alla bellezza estetica del prodotto e ha l’obiettivo di raggiungere un consumatore sempre più attento – spiega Massimo Pozzetti, Ceo di Leone – Con l’inaugurazione della nuova Fabbrica Leone ci poniamo l’obiettivo di condividere con il pubblico i valori del brand e la qualità degli ingredienti dei nostri prodotti. Il nostro desiderio è di far sì che Leone venga riconosciuto nel mondo come il brand di confetteria italiana che regala momenti di piacere e felicità”.

La nuova fabbrica vuole essere il tempio dei prodotti Leone, dalle iconiche e gustose pastiglie alle gelatine con vera polpa di frutta, dalle praline – i cioccolatini vestiti da caramella – ai Cri-Cri, boule di cioccolato con cuore di nocciola Igp Piemonte rivestite di piccoli granelli di zucchero.

continua a leggere sul sito di riferimento