Thailandia, Pita imbarca alleati: vuol diventare premier
18 Maggio 2023
Fitto: coordinare fondi Pnrr-Coesione in un quadro complessivo
18 Maggio 2023

Dalla Val di Non a Faenza: 300 km di solidarietà tra agricoltori

Obiettivo: liberare i capannoni e salvare gli alveari per la fioritura dei meleti

Milano, 18 mag. (askanews) – Un gruppo di agricoltori del Consorzio Melinda, vigili del Fuoco volontari, è partito oggi per aiutare un’azienda agricola di Faenza a liberare i propri capannoni dall’acqua dopo gli allagamenti di questi giorni. L’azienda romagnola fornisce ogni anno a Melinda 220 alveari da posizionare tra i meleti durante la fioritura.

L’iniziativa di solidarietà è partita dagli agricoltori della cooperativa COL di Sporminore (TN), in Val di Non, e ha come obiettivo portare un aiuto concreto all’azienda agricola Zama, attiva nella produzione di miele artigianale. Il convoglio trasporta un’idrovora che sarà utilizzata per liberare i capannoni allagati dopo le forti piogge di questi giorni che hanno martoriato il territorio. “Siamo partiti in tre ma la nostra squadra si allargherà successivamente con l’arrivo di altri cinque componenti dal Trentino – spiega Cesare Franzoi, membro di COL, consigliere del Consorzio Melinda – Molti di noi sono Vigili del Fuoco volontari, in questa situazione pensiamo di poter dare una mano a un’impresa che lavora con noi da molto tempo”.

Da anni, durante la fioritura dei meleti, Zama fornisce agli agricoltori trentini 220 alveari che vengono disposti strategicamente nei campi per favorire la resa delle colture e caratterizzare al tempo stesso la produzione del miele. “Quelli dei meli sono tra i fiori più precoci – spiega ancora Franzoi – Le piante, in altre parole, possono ospitare le api per periodi piuttosto lunghi con vantaggi reciproci”. Oltre al miele, Zama è specializzata anche nella produzione di noci che, da tempo, sono presenti sugli scaffali di Mondo Melinda.

continua a leggere sul sito di riferimento