Milano, 18 nov. (askanews) – Il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, ha sottoscritto a Vilminore di Scalve (Bergamo) il ‘Patto territoriale per la Valle di Scalve’, un progetto dal valore di 25 milioni di euro, di cui 6,9 milioni derivanti da risorse regionali, il cui perno è il rilancio della stazione sciistica di Colere. La firma del ‘Patto’ è avvenuta questo pomeriggio nella sede della Comunità Montana di Scalve con la partecipazione di tutti gli attori coinvolti: Regione Lombardia, Comunità Montana di Scalve (capofila) e i Comuni di Azzone, Colere, Schilpario, Vilminore di Scalve. Insieme al presidente Fontana era presente l’assessore regionale al Turismo, Marketing territoriale e Moda Lara Magoni.

Queste le opere previste dal Patto territoriale: l’efficientamento energetico e la riconversione in ostello del Centro Civico di Azzone; la progettazione, costruzione e gestione del comprensorio sciistico ‘Colere 2200’; la riqualificazione del palazzetto dello sport quale pista permanente di pattinaggio e costruzione di nuova centralina idroelettrica in Comune di Schilpario; l’adeguamento dell’offerta turistico-sportiva dell’esistente campo da calcio e costruzione di una nuova autorimessa interrata a Vilminore di Scalve e la manutenzione straordinaria dello skilift esistente in Schilpario.

“La Valle di Scalve – ha detto il presidente Fontana – è uno di quei luoghi in cui le persone possono riconnettersi con la natura. Per valorizzarlo come merita, Regione Lombardia porta in dote un finanziamento importante che si tradurrà in un progetto di rilancio del territorio costruito insieme alle comunità locali. Il Patto è un esempio di come Regione agisce di concerto con i rappresentanti territoriali: ascolto, condivisione degli obiettivi e risorse economiche per attuarli. La Valle di Scalve deve continuare a credere nella sua vocazione turistica. Il potenziamento dell’offerta dei servizi, anche declinata in chiave sportiva, è sicuramente strategico per dare nuove prospettive a chi vive e lavora in questo luogo splendido”.