Bergamo, 24 nov. (askanews) – “Quando parliamo di persone fragili è importante fare un lavoro trasversale a tutti i livelli istituzionali per sostenere le nostre amministrazioni e gli Enti locali perché sono i primi interlocutori dei cittadini”. Lo ha detto il ministro per le Disabilità, Alessandra Locatelli, a margine del suo intervento alla XXXIX Assemblea Nazionale dell’Anci, in corso a Bergamo.

“Nella legge di bilancio ho fatto inserire un ‘piccolo’ provvedimento da 10 milioni di euro che si rivolge in particolare a quelle realtà delle periferie di città popolose, molto degradate, che di solito fanno parlare di sé per lo spaccio o le violenze, dove, in realtà ci sono associazioni che lavorano in modo invisibile e che spesso non vengono considerate. Lì vorrei creare una rete e presto incontrerò Anci e i sindaci delle città più grandi, proprio per mettere a frutto un progetto che coinvolga gli enti del terzo settore, gli enti locali e anche altri enti e istituzioni che operano sul territorio, per arrivare a dare un contributo virtuoso, proprio in quelle zone dove le persone con disabilità e fragilità spesso sono isolate”, ha spiegato Locatelli.