Calcio e salute mentale, Special dream world cup il 18/11 a Roma
15 Novembre 2022
Auto, Anfia: a ottobre crescono diesel e benzina, in calo ricaricabili
15 Novembre 2022

Alimentazione e futuro: assegnati premi di laurea Fondazione Veronesi

Premiate 4 tesi su diversi modi di intendere l’alimentazione

Milano, 15 nov. (askanews) – La Fondazione Apollinare e Cesira Veronesi ha premiato giovani laureati e laureate dell’Università di Verona che hanno realizzato le migliori tesi a tema “Alimentazione e futuro”. L’argomento è stato scelto per la sua trasversalità nei diversi corsi di studio e per la vicinanza della Fondazione con il mondo agroalimentare.

Per il premio di Laurea, che giunge alla sua seconda edizione, sono state 14 le tesi pervenute, ma solo 4 quelle vincitrici, selezionate ed esaminate da una commissione giudicante interdisciplinare. A ottenere le borse di studio sono stati: Benedetta Miotto della scuola di Medicina e Chirurgia, Riccardo Greco della scuola di Scienze e Ingegneria, Roberta Guido del Dipartimento di Culture e Civiltà e Carlotta Ghinato della scuola di Economia e Management che hanno realizzato quattro diversi studi trasversali e interdisciplinari sull’alimentazione e sul cibo. A essere indagati sono stati, infatti, diversi aspetti: dal rapporto tra cibo e gravidanza alla conservazione degli alimenti, passando per le sue connotazioni socio-culturali e la rilevanza del cibo nel turismo.

“Siamo lieti che questo premio, nato lo scorso anno, sia giunto alla sua seconda edizione, raccogliendo un numero sempre maggiore di adesioni e con tesi di grande qualità – ha spiegato il rettore Pier Francesco Nocini – dimostra la vicinanza della città e delle sue realtà imprenditoriali e filantropiche agli studenti e studentesse del nostro ateneo. Alimentazione e futuro è un tema ampio e di grandissimo interesse per i nostri studenti, come testimonia il fatto che gli studi di vincitrici e vincitori spazino nei diversi ambiti del sapere. Queste borse di studio rappresentano un incentivo ulteriore al merito e alla qualità degli studi, perché è compito e responsabilità di coloro che oggi studiano, impegnarsi a plasmare il futuro del Paese”.

“Educazione, formazione e ricerca continua sono le fondamenta per costruire il futuro – ha commentato Chiara Ballini, Presidente della Fondazione – Per questo motivo, abbiamo voluto rinnovare per il secondo anno consecutivo il Premio con l’Università di Verona, con l’obiettivo di riconoscere e valorizzare concretamente l’impegno profuso nello studio. Questo è in linea con lo spirito della Fondazione e gli insegnamenti dei nostri nonni che hanno sempre creduto nel valore della conoscenza per guardare al futuro”.

La Fondazione Apollinare e Cesira Veronesi nasce nel 2020 per omaggiare la storia e i valori di Apollinare Veronesi, fondatore del gruppo omonimo, e della sua compagna di vita, Cesira

continua a leggere sul sito di riferimento