Napoli presenta candidatura Capitale europea dello Sport 2026
19 Gennaio 2023
Piattaforma Geotermia, semaforo verde per decreto “atteso da 11 anni”
19 Gennaio 2023

Addio alla “bersagliera” Gina Lollobrigida tra rancori e vip

In chiesa ci sono anche l’ex marito e l’assistente a processo

Roma, 19 gen. (askanews) –

Di Stefania Cuccato e Serena Sartini

Bersaglieri, molta gente comune e vip, hanno dato a Roma l’ultimo saluto alla grande diva del cinema italiano, Gina Lollobrigida, morta a 95 anni il 16 gennaio. Una folta delegazione di bersaglieri ha accompagnato il feretro all’inizio e alla fine delle esequie nella Chiesa degli Artisti a Piazza del Popolo, tra gli applausi dei presenti, una notevole ressa per scattare una foto ricordo e un signore che ha gridato “regina di Roma”. Sul feretro un cappello da bersagliere e un mazzo di rose rosse.

Indimenticata “Bersagliera” nel film “Pane, amore e fantasia” (1953) di Luigi Comencini, per le generazioni più giovani la Lollo è ricordata anche per la Fata turchina ne “Le Avventure di Pinocchio” (1972), suo esordio televisivo. Per la “Donna più bella del mondo” (1955), in cui interpreta una celebre cantante lirica, fuori i cartelli degli ammiratori recitano: “Ciao Gina” e “Sei l’onore e la gloria di tutti gli italiani”.

In chiesa i familiari della celebre attrice, il figlio Andrea Milko e il nipote Dimitri Skofic, la produttrice di eventi, Tiziana Rocca, con il marito, il regista Giulio Base, oltre all’attore Daniel McVicar, che ha recitato con lei nella mini-serie tv “Una donna in fuga” (1996).

Ma a scaldare gli animi c’era anche l’ex discusso marito, l’imprenditore catalano Francisco Javier Rigau, 34 anni più giovane, ricomparso dopo 16 anni in carne e ossa già alla camera ardente e accusato dalla diva di averla sposata per procura tramite “l’inganno”, poi assolto a processo; il matrimonio fu annullato dalla Sacra Rota. A sorpresa alle esequie si è presentato poi l’ex assistente di Gina, Andrea Piazzolla, nei confronti del quale si attende una sentenza per circonvenzione d’incapace. Tra i due non scorre buon sangue.

“Una donna che è stata con me l’80% della mia vita”. La amava? “Evidentemente, penso di aver ricevuto più di quello che io ho dato”, ha affermato Rigau entrando in chiesa. Al termine dei funerali, l’ex factotum intercettato dai cronisti ha attaccato Rigau, affermando che è “una persona inutile, non esiste”. Verso il figlio e il nipote, Piazzolla invece ha affermato: “Io voglio bene sia a Dimitri che Milko, loro sono l’ultima cosa che hanno dentro qualcosa di Gina, a me dispiace che siano persone che si commentano da sole, avrebbero soltanto dovuto ascoltare un po’ di più la madre e forse si sarebbero occupati un po’ di più della mamma e nonna”.

Sono venute a rendere omaggio alla diva, nata a Subiaco, dove sarà sepolta, nel 1927, Mara Venier e Barbara Bouchet, entrambe visibilmente commosse. Avvistati anche Vladimir Luxuria, la contessa Marisela Federici e il regista teatrale e conduttore televisivo Pino Strabioli: “Il ricordo di una meravigliosa creatura”, ha affermato quest’ultimo entrando in chiesa. L’altra grande diva italiana, Sophia Loren, ha inviato una grande corona di fiori rosa.

continua a leggere sul sito di riferimento