Banco Bpm: utile 2023 balza a 1,264 mld (+85%), cedola a 0,56 euro
8 Febbraio 2024
Sanità, innovazione e sostenibilità: arriva la “Carta di Cernobbio”
8 Febbraio 2024

Atletica, per Sofiia Yaremchuk parte da Napoli la strada verso Parigi

L’azzurra ai nastri di partenza della Napoli City Half Marathon

Roma, 8 feb. (askanews) – Parte da Napoli l’avventura della primatista italiana di maratona, Sofiia Yaremchuk, verso le OLimpiadi di Parigi 2024. L’azzurra di origini ucraine, già vincitrice della Napoli City Haf Marathon nell’edizione 2022, sarà ai nastri di partenza anche per il decimo appuntamento della 21 km napoletana. La Yaremchuk è stata annunciata oggi dagli organizzatori a caccia del possibile primato italiano al femminile che appartiene a Nadia Ejjafini di 1h08:27. “Sono contenta di tornare dopo due anni ancora alla Napoli City Half Marathon dove ho splendidi ricordi – le parole dell’azzurra – E’ una gara molto veloce e dall’elevato standard organizzativo a cui si aggiunge grande tifo. Sono certa che correrò al meglio perché per me è il rientro alle competizioni dopo un mese passato in Kenya in altura”. La Napoli City Half Marathon è la festa del running napoletano con cui migliaia di runner da tutto il mondo si sono già iscritti all’evento, una conferma di apprezzamento che negli anni ha assunto anche un trend di crescita relativamente alla partecipazione straniera e che fa prevedere di toccare quota 6mila iscritti. Con il 70% di presenze da fuori regione, ed il 40% proveniente dall’estero. Tutti campioni, non solo della mezza maratona, al via anche podisti per la STAFFETTA X 2 a carattere non agonistico, due frazioni, 10km + 11,097 km, per condividere la festa con la propria metà o con gli amici. “Se Napoli ha vinto la candidatura di Capitale Europea dello sport è per questa sua capacità di fare sinergia e appassionarsi a ciò che accade – le parole dell’assessore allo sport del COmune di Napoli, Emanuela Ferrante – In tanti anni non si è mai verificato tanto fermento sportivo e la Napoli City Half Marathon rappresenta un fiore all’occhiello partito con gli anni del Covid e con lo scetticismo delle altre città che hanno cancellato la manifestazione. Noi no”. Per Carlo Capalbo, organizzatore dell’evento “Napoli Running è una realtà ormai rispettata per la competenza in tutto il mondo. A due settimane e mezzo dall’evento abbiamo una aspettativa di seimila atleti da 63 paesi differenti con 2500 stranieri. Un grande evento anche nei numeri. Si calcola che saranno 9.300 i posti letto necessari per ospitare runner e accompagnatori. Puntiamo a una grande gara al femminile con la presenza di Sofiia Yaremchuk che ha scelto Napoli per dare il via al suo percorso olimpico. Sinonimo di una gara che le piace, la protegge e le garantisce ottima organizzazione”.

continua a leggere sul sito di riferimento